Peschiera del Garda

 

Peschiera del Garda è in provincia di Verona, nella punta meridionale del lago di Garda, esattamente dove il fiume Mincio sfocia dal Lago avviandosi verso la pianura padana.
Questa posizione ha favorito la nascita e lo sviluppo successivo di Peschiera, anticamente chiamata Arilica.

Il centro storico, con le tipiche viuzze medioevali è ricco di attività commerciali ed è quindi possibile unire il piacere di una visita culturale allo shopping negli innumerevoli negozi caratteristici per esempio nei viali ai lati del canale che porta al Mincio e sul Lungolago Mazzini.

Il clima piacevole tutto l'anno, il fascino del lago, la storia e le bellezze di Peschiera fanno si che il turismo sia una delle risorse più importanti ed è notevole la presenza di alberghi e strutture ricettive per ogni esigenza.
Località Pioppi invece è l'ideale per gli amanti della tintarella e per chi desidera fare il bagno nel lago di Garda.

Anche l'agricoltura è una risorsa importante grazie ai vigneti presenti in grande quantità che producono il vino D.O.C. "Lugana".

Da Peschiera inizia la pista ciclabile lunga ben 40 km che giunge fino a Mantova, per buona parte affiancando il fiume e attraversando il Parco del Mincio.

I principali monumenti di Peschiera sono:

  • Gli scavi romani
  • La Fortezza, e le Fortificazioni esterne risalenti al XVI secolo
  • Chiesa di San Martino Vescovo : uno degli edifici sacri più antichi della diocesi di Verona: se ne trovano tracce documentali su alcune pergamene datate ai primi anni dell'undicesimo secolo. Fu rimaneggiata nel quindicesimo secolo e durante il periodo napoleonico venne adibita ad ospedale e magazzino militare. Lasciata pericolante dalle truppe francesi venne completamente demolita e quella che vediamo oggi è fondamentalmente il risultato della ricostruzione terminata nel 1822.
    La chiesa oltre all'altare maggiore ospita altri quattro altari, tutti realizzati in marmi policromi; è decorata da interessanti affreschi e da vetrate istoriate.
  • Porta Verona risalente al XVI secolo: ancora oggi il centro storico è delimitato dalle imponenti mura veneziane edificate a partire dalla metà del sedicesimo secolo, periodo in cui la Repubblica di Venezia era la signora assoluta del lago di Garda.
    La cinta muraria riveste un grande valore artistico-architettonico per la tipologia e la tecnica costruttiva innovativa per l'epoca.
    L'ingresso monumentale alla città era Porta Verona sulla quale sono ancora visibili la nicchia in cui era collocato il Leone di San Marco e la targa marmorea che reca un'iscrizione in latino.

 



P.I. 01373010097